1. “Benchè si configuri come una “presenza assente” , in realtà il bambino è già li, tra i suoi genitori e le sorti del loro rapporto dipendono in buona parte dalla capacità di fargli posto nel loro cuore, nella loro vita.”(Cit. S. Vegetti Finzi)
    obbiettivi_lotus_nascita
    La nascita non è sancita dal parto, ma avviene ancor prima del concepimento, quando un figlio inizia ad essere pensato, voluto, cercato. Ed essa non coincide neanche con la nascita anagrafica, ma prosegue anche dopo, nel lungo percorso di trasformazione di un bambino in un figlio e di una donna e un uomo in una madre e un padre.



  2. “ Le mamme sanno già tutto, ma non lo sanno. Noi dobbiamo convincerle che loro sanno partorire e i loro neonati sanno nascere.” (cit. L. Braibanti)
    mamma


    Accompagnare” e non “preparare” le donne al parto, guidandole alla riscoperta delle proprie consapevolezze e potenzialità.










  3. “Non ti curo. Mi prendo cura di te”

    mammAlice
    Accompagnare i genitori alla scoperta di questa dimensione, dove c’è pieno riconoscimento “dell’incompleta completezza” di un nuovo essere umano.







  4. “ Affinchè ci sia un padre, occorre che una madre gli faccia posto...e che lui se lo prenda.”

    papà
    Molto spesso gli uomini hanno avuto esperienza di essere stati accuditi da mani femminili e il ruolo del padre, in passato, veniva circoscritto al mero momento della procreazione. Per permettere che il padre si ri-appropri del suo indispensabile ruolo, per quanto diverso da quello della madre, occorre che la donna gli conceda la fiducia e lo spazio di poterlo fare, durante tutto il lungo percorso della nascita e della crescita di un figlio. Per questa ragione, nei nostri incontri, i padri non sono solo invitati, ma sono ritenuti indispensabili per il percorso dell’accompagnamento.




  5. La fratellanza: un percorso in divenire.
    fratellanza





    Così come occorre un tempo affinchè un bambino diventi figlio e una donna e un uomo diventino una madre e un padre, l’arrivo di un altro bambino in una famiglia non sancisce l’immediato arrivo di un fratello/sorella. La relazione tra fratelli è un percorso che si costruisce nel tempo, un percorso in divenire.










  6. La solitudine post- parto.Gravidanza

    Troppo spesso si tende a confondere i sintomi del baby blues con quelli della depressione post- parto. Prima ancora di parlare di disturbi, che possono comunque essere curati, la maggior parte delle donne sperimenta nei mesi successivi al parto, un vissuto di solitudine, stanchezza, confusione, disorientamento, che non rappresentano una patologia, ma che provocano comunque malessere. “Accompagnare” significa anche fornire le informazioni necessarie a capire le cause del proprio sentire, cause spesso non patologiche, ma dovute a carenza di supporti ed aiuti, generando stanchezza, oppressione. Cause spesso legate a confini con le proprie famiglie d’origine confusi, troppo rigidi o troppo labili, che possono provocare disorientamento, turbamento.




  7. “Accompagnare”

    accompagnamento_lotus_nascita


    Accompagnare significa anche guidare la nuova famiglia a trovare un nuovo e più funzionale equilibrio rispetto alle proprie origini, un equilibrio tra l’essere figlio e il divenire genitore.









  8. "Colui che conosce gli altri è sapiente, colui che conosce se stesso è illuminato." (Lao Tzu)

    donne

    La miglior conoscenza che possiamo acquisire è quella di noi stessi.
    Offrire alle donne un percorso su se stesse è prendersi cura di loro a 360°, costruire una rete di sostegno e aiutarle a regalarsi momenti di benessere

     

TOP

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo